Vi siete mai domandati cosa accadrebbe stampando tutte le foto che sono state caricate su Instagram? Ebbene, a chiederselo (e a darsi una risposta) è stato il team di Photos on the web che – ricordava Wired pochi giorni fa – ha stimato che stampando su carta fotografica ogni singolo file caricato sul social network, e sovrapponendo tutte le stampe, si arriverebbe a un’altezza superiore all’atmosfera terrestre in pochi giorni.

Il risultato, che a prima vista potrebbe sembrare straordinariamente eccessivo, è in realtà la naturale conseguenza di quanto sta accadendo su un social che accumula fotografie utili per raggiungere l’altezza dell’Empire State Building (oltre 440 metri) in soli 37 minuti.

Non solo: gli appassionati di statistica potranno ad esempio notare che accumulando e stampando tutte le foto caricate su Instagram in 12 ore si può arrivare a eguagliare l’altezza del Monte Everest (8.848 metri), mentre ripetendo la stessa operazione per 2 giorni si toccherà l’altezza di 39.045 metri, eguagliando quindi il punto di partenza del noto space jump di Red Bull nella stratosfera, ad opera di Felix Baumgartner.

Per quanto concerne infine le vette più inaccessibili, stampando tutte le foto caricate in 6 giorni su Instagram si toccherebbe quota 100.000 metri (il bordo inferiore dell’atmosfera terrestre), mentre sommando tutte quelle uploadate in 26 giorni si andrebbe a finire nella Stazione Spaziale Internazionale, a 460.000 metri. Infine, stampando i 21,9 miliardi di foto caricate su Instagram ogni anno, si raggiungerebbe l’altezza di 6.351 chilometri.

Ma cosa possono evidenziare tali numeri? Probabilmente niente, a parte un piccolo gioco di calcolo matematico. Oppure tanto, se preferite, confermando Instagram come uno dei fenomeni web con il maggiore tasso di crescita e di fidelizzazione. Voi da che parte state? E soprattutto, quante foto avete nel vostro profilo Instagram?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website