Internet ha replicato nel cyber-spazio qualunque tipologia di commercio. Anche il comparto food, da sempre il più complicato da gestire in versione digitale, sta gradualmente riassestando le proprie strutture, sviluppando piattaforme online che consentono di reperire qualunque cosa si desideri. Oggi bastano pochi click per richiedere dolci a domicilio, consegnato con le tempistiche e nel luogo desiderati e senza neppure mettere il naso fuori da casa. Gli e-commerce del dolciario rappresentano una piccola rivoluzione nel segmento della distribuzione dolciaria e non tutti sono entusiasti della cosa.

Dolci online: perché sì, perché no

Ogni evoluzione è accompagnata da un doppio velo di entusiasmo, da una parte, e scetticismo, dall’altro. Per ciò che concerne la vendita di dolci tramite strutture di rete, sono in molti gli esercenti del comparto che non hanno esitato ad avanzare tutte le proprie perplessità. La paura principale è che il filtro di uno schermo possa annullare le differenze fra gli esercenti e configurare diversamente le priorità di scelta dei consumatori. La qualità, sostengono in molti, potrebbe essere anteposta a criteri come l’efficienza, l’accessibilità, il costo. A vincere, nel nuovo business così costituito, sarà colui che saprà affidarsi al webmaster migliore, non lo chef più in gamba.

D’altra parte c’è chi intravede tutte le enormi potenzialità del nuovo sistema, soluzione in grado di aumentare esponenzialmente il giro d’affari del comparto nella sua globalità, con un guadagno per tutti.

D’altra parte, oggi sarebbe azzardato vedere nell’esplosione degli e-commerce dolciari una minaccia reale per le pasticcerie più tradizionali: la gente non sembra intenzionata ad accantonare le vecchie abitudini e il commercio elettronico di dolci si configura come un’alternativa di vendita in più, un canale che ogni esercizio è libero di sperimentare o di accantonare, senza il timore di finire gambe per aria. Il progresso, d’altronde, non va ostacolato né ostragiato né temuto, bensì compreso e sfruttato a proprio vantaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website