L’attività di organizzazione eventi Milano come Roma o Torino non si pone solo obiettivi di carattere ludico o formativo bensì sono risorse di marketing capaci di far crescere un marchio sotto il profilo della riconoscibilità presso il grande pubblico e dell’appeal.

A seconda della tipologia, ogni evento si pone obiettivi differenti e si rivolge a un target ben definito: vi sono manifestazioni orientate al pubblico in generale, altre che si rivolgono ai soli operatori del settore, altre ancora puntano a creare connessioni tra ambiti differenti ma, in qualche modo, correlati. A prescindere da tutto ciò, vi sono elementi che non dovrebbero mai mancare in nessun tipo di evento aziendale.

Coinvolgimento degli stakeholder

Gli stakeholder, letteralmente, sono i “portatori di interessi”. La definizione è volutamente generica poiché designa una serie di interlocutori difficilmente classificabili in specifiche categorie. L’obiettivo di un evento è anche quello di coinvolgere tutti gli enti, le realtà e i personaggi che possono, direttamente o indirettamente, essere interessati ad aprire un dialogo con gli organizzatori per relazioni di lavoro, pubblicità, sviluppo, ecc.

L’evento genera interesse e viene concepito con l’obiettivo di costruire qualcosa per il futuro, non per esaurirsi al suo termine. Ogni manifestazione di settore mira alla costruzione di un dialogo e pone l’attenzione su questioni specifiche.

Coinvolgimento dei media

Gli organi di comunicazione non possono essere esclusi da nessuna tipologia di evento aziendale, almeno che non si tratta di occasioni pensate per il solo equipe interno. I mass media sono gli organi che permettono a una manifestazione di esistere e di generare valore anche al termine dell’evento stesso, raggiungendo un pubblico ben più ampio di quello presente all’evento. Un evento, senza la partecipazione dei media, è effimero e incapace di costruire vantaggi a medio e lungo termine.

Attivazione di influencer e opinion leader

Oltre ai media, gli organizzatori devono essere in grado di coinvolgere anche i personaggi che, in un determinato settore, godono di credito e di seguito presso il pubblico. Essi un tempo erano definiti opinion leader, oggi è molto più diffuso il termine influencer. In ogni caso, si tratta di personalità autorevoli e competenti, in grado di spostare le attenzioni e di alimentare dibattiti e confronti, oltre che di orientare i pareri e i gusti dei propri seguaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*
Website